Presa XXII - Mountain Bike Team - Montebelluna - Treviso

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Articoli Gare GF TreValli "Giornata Perfetta...quasi"

GF TreValli "Giornata Perfetta...quasi"

E-mail Stampa PDF
Piccolo prologo: segue il report della gara 3Valli di Tregnago disputata domenica 25/3, scritto dalla new entry Diego F. che era pure alla sua new entry in fatto di gare in MTB pertanto un doppio complimento per quanto troverete qui di seguito che mi sono già  gustato e del quale ho piacevolmente riso e altrettanti compliemnti per l'entrata nel mondo del racing che come avrà capito è solo un pretesto in più per stare assieme.
Graziano/Il Pres.
Il mio debutto agonistico è già pianificato da giorni, la sveglia suona alle 6:00 (il buon Dio ha voluto mettermi alla prova facendo coincidere la mia prima gara con il ritorno all'ora legale=poche ore di sonno) e il primo obbiettivo del giorno è arrivare puntuale a casa del presidentissimo alle 6:50 (solo a bocce ferme capisco che potevo tranquillamente farmi venire a prendere guadagnando mezz'ora tra le braccia di Morfeo) per non rischiare di perdere il passaggio sull'ormai leggendaria auto del presidente (ndr da qui e per tutta la stagione la battezzerò "il Lampo Nero" = LN per motivi che poi spiegherò e che le Presine conoscono bene... ;) ) che mi scarrozzerà gentilmente a Verona assieme all'ormai official trainer del team "Bed" il quale durante il viaggio continua a dire di non essere in forma quando però viene tradito dai suoi post su facebook  dove ogni 12 ore pubblica la traccia di un giro con almento 900 m di dislivello.... Tra me e me penso per la prima volta che i miei 320Km reali di allenamento da inizio anno forse non erano poi tanto adeguati all'impegno....


Come da previsioni  il LN  piega la curva spazio/temporale e mi ritrovo all'uscita dell'autostrada avendo già sorpassato tutti gli altri che erano partiti con almeno 20Km di vantaggio su di noi; controllo l'orologio e penso:"Mah si sarà fermato...."  (appunto per la prossima volta: devo triangolare la mia posizione con quella del sole per verificare la distanza percorsa ed il tempo impiegato, la LN è all'altezza della sua reputazione!).


Visto il salto spazio/temporale abbiamo una marea di tempo, grazie ai camperisti Paolo, Donato e Mirco che hanno fatto il lavoro sporco la sera prima ritirando numeri e pacchi gara, e lo spendiamo da atleti quali siamo in un bar dove le brioches non sembrano mai troppe come anche i posti in bagno (vero Diego?????). L'aria comincia a diventare frizzante e il buon Livio comincia a darmi consigli: attento in partenza, sono tutti matti, ti buttano a terra con le gomitate, parti piano, attento ai crampi, attento alle borracce..... Grazie Livio tutto è stato utile!
Mentre il barista chiamava la botte per spurgare le fogne ormai compromesse noi arriviamo a Tregnago e lì si respira l'aria della prima stagionale; vecchi amici da tutta Italia si ritrovano, capisco che l'ambiente non è solo competitivo e ciò mi aggrada parecchio. I camperisti ci hanno tenuto anche il parcheggio e il LN può spegnere i post combustori per qualche ora. Comincia così il "sacro atto" della vestizione e del controllo della bike solo dopo aver constatato che i bracciali del pacco gara hanno dei colori che solo probabilmente in Nepal sono andati di moda neglia anni 50 quando i cinesi lo occuparono... (per il resto qualche snack ma niente di che, resto dell'idea che il pacco gara potrebbero tenerselo in queste manifestazioni e investire i soldi in un vero e proprio pranzo post gara caratterizzato da prodotti locali).
Seguendo i consigli del Presidentissimo ho nella borsa tutto ciò che ha a che fare con lo sport presente in casa mia ad eccezione del pallone da basket; alla fine sarà servito poichè l'illustre appena citato mi chiede in prestito una maglia. Queste sono soddisfazioni e soprattutto a fine gara potrò fargli pesare che è andato forte per merito del MIO capo super dopante. (fottiti NdG/Pres)


Si entra quindi in griglia e dopo 0,12 secondi capisco che la maglia a maniche lunghe era un pò troppo calda visto la temperatura che aumentava di 1°Celsius ogni 5 minuti.... Continua il periodo nero delle Cannondale con Mirco che fora da fermo (e non sarà finita qui)... Il presidente parla con talmente tanta gente che mi fa male il collo solo per girarmi e guardare gli interlocutori però vedo già che ha gli occhi della tigre che sta per attaccare...
"Quei forti" Ennio, Diego, Francesco PDD, Paolo e Donato mi sono già davanti 20 m pur essendo entrati in griglia dopo di me (!!!) assatanati........

Nicola si lamenta della spalla ma alla fine mi darà un venti minuti buoni, pretattica... Livio continua a bomabardarmi di avvertimenti da padre di famiglia... Domiziano rimane tranquillo, calcolatore... e io mi guardo in giro e capisco che si spendono più soldi in cerette che in meccanici (nei primi Km sentirò talmente tanti rumori strani provenire dalle altre bici che mi faranno davvero fastidio... nel frattempo Bed cerca di farsela passare in qualche modo vista la sua partenza ritardata (a fine gara capisco che probabilmente gioca sporco e passa in qualche box medico particolare perchè pur partendo dopo mezz'ora arriverà con noi), sospetto!






Finalmente si parte e recitando come un mantra i consigli "Made in Livio" lascio sfilare i pazzi bavosi e la prendo con calma; so che la prima salita sarà lunga ma sinceramente mi è sembrata ancora più lunga!!! Le gambe causa maratona/influenza in questo periodo non sono al massimo e le sento tutte ma l'asfalto mi rompe davvero tanto. Onestamente mi gestisco con umiltà e arrivo allo sterrato sulla Croce del Vento (e che vento...) con il motore che inizia a scaldarsi; inizia la discesa (non ne so il nome) e lì felicimente capisco di aver fatto un buon acquisto con la Superfly: il grip è enorme, ed il confort assoluto, ogni km azzardo sempre di più e la discesa me la godo davvero tanto grazie ad un fondo quasi perfetto e ad un traffico non eccessivo (onore al merito agli organizzatori e alle griglie di 15 minuti). Gli strappi successivi li passo vedendo come un miraggio Livio ad un centinaio di metri ma non azzardo mai lo sprint per riprenderlo per non rischiare di rovinare tutto; un paio di incidenti mi spaventano un pò ma l'assistenza medica è già lì, d'altronde la MTB non è sport per mollaccioni e ne ho ritrovato la conferma. La salita successiva è tutta la sole e capisco che sarà meglio bere parecchio perchè l'influenza non è ancora sparita ma soprattutto ho un caldo della madonna.... Togliendomi la soddisfazione di superarne più di qualcuno che aveva spinto troppo all'inizio e, scansandomi al passaggio dei superbikers della griglia successiva che mi passavano come  il "LN" supera una Panda del '78, arrivo al secondo ristoro dove si trova ogni ben di Dio, decido di dare soddisfazione ai presenti scambiando 2 complimenti, mangiando qualcosina e soprattutto rifacendomi gli occhi su una bella biondazza dell'organizzazione...

Comincia la discesa prima del cimitero e colpo di scena!!!!! Vedo Livio fermo sulla sinistra insieme al presidente chino sulla sua fidata Caffeine!!!!! il Gato posteriore (e soprattutto lo Slime...) l'hanno tradito ed una super prestazione si trasforma in una serie di rosari verdi (nel senso che c'era liquido verde dappertutto , d'altronde al pres il verde piace... ;)  ) mi fermo anch'io un attimo guardando il bicchiere mezzo pieno, penso "ora mi attacco in discesa al pres e mi diverto...".

Quest'ultimo si rimette in moto e mi conferma di non avere più velleità crono-agonistiche ... mai udii niente di più falso!!!! Al primo tornante la Caffeine diventava un missile terra aria e inesorabilmente a suon di staccate Crazy sparisce dal mio radar.... Onore al merito.
Unico neo non mi godo la discesa del cimitero poichè causa ingorgo dopo 150m devo farmela un pò a piedi... Pazienza.
Io nel frattempo comincio a sentire la stanchezza e con Livio mi avvio verso l'ultima lunghissima ascesa; la prima parte su Single Track sinceramente con la 29 la divoro e sopra i sassi ne passo parecchi mentre quando comincia la sterrata capisco che è meglio non esagerare e mi faccio riprendere dal mio mentore. Poco più su c'è Rino quindi l'unico obbiettivo da lì alla fine è riprenderlo e alla fine ce la farò!!!! (ndG/Pres El Carogna 2, la Vendetta)


Altra bella discesa flow e si arriva in parata in poco più di 3 ore con grande soddisfazione!

Che dire...Bel debutto e naturalmente bella compagnia!!!

Sono talmente rialssato dopo il traguardo che non penso (e sinceramente non vedo) il ristoro finale!!!!!!!! Arrivo al parcheggio e vedo che tutte le presine (compresa la "bronsaquerta" Bed!!!!) sono già arrivati col sorriso stampato in faccia!

Mirco mi offre un meritato panino col salame e mi godo pienamente il relax post gara.
Appunti del giorno:
- Pasta party con coda sinceramnete troppo lunga giustamente abortito, ribadisco che i soldi del pacco potevano essere investiti in un paio de "Tecce in pi"
- Ma i portaborraccia seri so solo io dove comprarli????? Avrò schivato 100 borracce....Pazzesco...
- Davvero bel percorso!!!
- Ottimi ristori!
- La SUperfly fa il suo sporco lavoro!!!
- Squadra davvero competitiva!!! (ndG/Pres siamo una squadra fortissimi!!!)







Risaliamo sul "LN" e cerchiamo un bar dove dare un colpo mortale alla fame, Crazy attiva la modalità "Millenium Falcon" a lui tanto cara e in men che non si dica verifichiamo che tutti i 2000 bar lungo il tragitto sono chiusi... Ri-Pazzesco!!!!

Ancora più Pazzesco il buon Albino che (ndr la sua versione sarà che l'ha fatto per contenere i consumi) si mette in scia al "LN" come Massa con Hamilton l'anno scorso (sfiorando le stesse conseguenze dei duelli tra i due) dimostrando che l'adrenalina post-gara gli era salita davvero alle stelle tenendo i ritmi stellari del LN (comunque con porta bici a seguito e quindi dalle prestazioni più "attente" ) ... Forse il nostro Deep Throat non sa che i 180Km/h non sono esattamente la velocità di crociera ideale per un auto che non ha almeno 400CV.... Unico direi...
Il Pres butta lì l'idea McDonald (ma và!!?? non lo fa mai! :-D ndM/Vice) mandando all'aria i propositi salutistici che ormai lo ossessionano in vista del weekend SellaROnda/Valleogra (ndG/Pres AAAAAAAAAAAAARRRGHHHH!!!!) che, per mantener fede al suo nick, ha deciso di affrontare.... Il resto del team non gradisce molto (eufemismo direi ;) ) perciò finiamo in un simpatico baretto di paese dove una bella donzella faticherà a tener conto delle Coke da lui consumate e dalle cibarie ingurgitate dagli altri... A suon di sguardi a "posteriori" ce ne andiamo a casa col sorriso in faccia e col pensiero fisso alla prossima avventura...

Giornata perfetta!

Diego F.

 

Pos. Pett. Cognome Nome Cat. Pos. Cat. Tempo Reale
491 720 De Longhi Francesco M3 94 02:16:58 02:16:48
997 974 Beni Diego M4 182 02:33:19 02:33:01
1056 980 Mazzoccato Ennio M3 224 02:35:15 02:34:55
1130 718 Mazzoccato Nicola M2 219 02:38:10 02:37:53
1142 2008 Giacomin Federico M4 212 02:38:50 02:38:28
1149 981 Redigolo Paolo M6+ 45 02:39:03 02:38:50
1264 977 Dolce Ignazio M2 2237 02:43:12 02:42:52
1267 979 Martignago Mirco M2 238 02:43:23 02:43:01
1321 978 Gola Albino M5 112 02:45:32 02:45:14
1361 983 Toffoletto Donato M6+ 56 02:47:00 02:46:47
1456 975 Bettiol Graziano M2 269 02:51:35 02:51:12
1615 719 Cremasco Livio M5 161 03:01:10 03:00:48
1616 954 Favaro Diego M1 175 03:01:10 03:00:48
1617 982 Tiberio Rino M5 162 03:01:10 03:00:51
1786 976 Bordignon Domiziano M4 350 03:20:15 03:19:37

 

M3
M4
M3
M2
M4
M6+
M2
M2
M5
M6+
M2
M5
M1
M5
M4
Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Marzo 2012 15:27  

Memo

Novembre 2019
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Sponsors

-


Seia - Kuris, sistemi cad-cam, sistemi di taglio


-